Abbiamo costruito la nostra strategia su quattro pilastri che rappresentano i principi di riferimento che ispirano il nostro lavoro e il nostro piano di azione, e hanno anche guidato la definizione della roadmap al 2030 che prevede 25 obiettivi di sostenibilità.

Promuoviamo un’economia circolare

Facciamo in modo che i rifiuti e i prodotti secondari diventino risorse con la loro integrazione nella produzione di cemento e stringendo partnership con altri attori industriali e pubbliche amministrazioni. Siamo all’avanguardia nell’utilizzo di materie prime e combustibili alternativi da rifiuti e sottoprodotti urbani e industriali.

SCOPRI DI PIU'
Operiamo nel rispetto dell’ambiente

Adottiamo tutte le misure necessarie e le soluzioni tecnologiche più innovative per mitigare l’impatto del nostro business sull’ambiente.

SCOPRI DI PIU'
Diamo valore alle nostre persone

Attiriamo e valorizziamo i talenti e assicuriamo un ambiente di lavoro sicuro e motivante per le persone che sono per noi la risorsa più importante. Continuiamo il percorso di consolidamento delle strutture in 18 paesi e 5 continenti per aumentare l’integrazione delle risorse umane e rafforzare la piattaforma. Tutto questo per creare una Cultura One Group distintiva ed essere “Concretamente sicuri”.
 

SCOPRI DI PIU'
Sosteniamo le nostre comunità

Generiamo valore per le comunità di riferimento, ascoltiamo i loro bisogni e preoccupazioni. Improntiamo i rapporti su trasparenza e accountability. Il nostro è un business di prossimità: il dialogo con istituzioni, comunità e le associazioni interessate dall’attività degli impianti è una condizione essenziale per la continuità e la preservazione del business.

 

SCOPRI DI PIU'

I quattro pilastri hanno guidato la definizione della nostra roadmap al 2030 che prevede 25 obiettivi di sostenibilità. I 25 obiettivi coprono le aree prioritarie legate allo sforzo di adottare tutte le misure necessarie e le soluzioni tecnologiche più innovative per ridurre al minimo l'impatto delle sue attività sull'ambiente, creare un ambiente di lavoro sano, sicuro e inclusivo, rispettare i diritti umani e creare un rapporto costruttivo e trasparente con le comunità locali e i partner commerciali.

Abbiamo allineato i 25 obiettivi di sostenibilità agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG):

  • Economia circolare
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2020

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    77% di combustibili alternativi per la produzione di cemento grigio entro il 2030 Il Gruppo ha definito obiettivi differenziati per ogni singolo impianto di cemento grigio. L'obiettivo complessivo di Gruppo ha scadenza finale nel 2030 e target intermedi al 2022 e al 2025. Nel 2020, il 28% dei combustibili utilizzati per la produzione di cemento grigio era composto da combustibili alternativi.

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    6% di combustibili alternativi per la produzione di cemento bianco entro il 2030 La grande attenzione alla purezza del colore del cemento bianco determina una maggiore richiesta di coerenza cromatica rispetto al cemento grigio. I combustibili alternativi influiscono sul colore, quindi il loro utilizzo è drasticamente limitato nella produzione di cemento bianco. L’obiettivo finale del 6% per la produzione di cemento bianco prevede anche obiettivi intermedi nel 2022 e 2025. Nel 2020, il 3% dei combustibili utilizzati per la produzione di cemento bianco era composto da combustibili alternativi.
    SDG ONU 12 Riciclo dei rifiuti Dal 2009 Cementir opera nel settore della gestione e del trattamento dei rifiuti urbani e industriali. Nel corso del 2020 sono state riciclate dagli stabilimenti del Gruppo, attraverso i processi di selezione meccanica e trattamento, quasi 7.500 tonnellate di materiali.

    SDG ONU 12

    SDG ONU 13

    Produzione di combustibili alternativi dai rifiuti Gli impianti del Gruppo producono combustibili alternativi ed energia termica, riducendo al minimo la messa in discarica e contribuendo alla riduzione delle emissioni di gas serra. Nel 2020, gli impianti di trattamento del Gruppo hanno prodotto complessivamente 80.000 tonnellate di combustibile da rifiuti.
  • Ambiente
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2020

    SDG ONU 13

    Obiettivo di riduzione della CO2 per il cemento grigio e bianco L’obiettivo di Cementir è raggiungere livelli emissivi inferiori ai 500 kg di CO₂ per tonnellate di cemento grigio prodotto.
    Per il cemento bianco, che è un prodotto speciale con applicazioni e mercati di nicchia (pari allo 0,5% della produzione mondiale di cemento), l’obiettivo è un’emissione di circa 800 Kg di CO₂ per ton di cemento bianco prodotto.
    Nel 2020, le emissioni di CO2 per tonnellata di cemento grigio si sono attestate a 718 kg/TCE, mentre per il cemento bianco a 915 kg/TCE.

    SDG ONU 7

    SDG ONU 9

    SDG ONU 9

    107 milioni di investimenti green nel periodo 2021-2023 Nel Piano Industriale 2021-2023 abbiamo previsto investimenti green per 107 milioni di euro. Nel febbraio 2021 il CdA ha approvato il Piano Industriale 2021-2023.
    SDG ONU 13 Ridurre il contenuto di clinker del cemento grigio al 68% Lo sviluppo di un nuovo cemento “low carbon”, FUTURECEM™, una tecnologia brevettata che permette di sostituire il 40% del clinker nel cemento con calcare e argilla calcinata.
    Nel periodo 2021-2023, il Gruppo ha pianificato la vendita di circa 1 milione di tonnellate di FUTURECEM™. A partire dal 2023, la produzione annuale dovrebbe crescere costantemente. Sulla base delle attuali stime, nel 2025, il 25% del prodotto grigio venduto da Cementir sarà sostituito da FUTURECEM™, per arrivare al 60% del cemento prodotto con tecnologia FUTURECEM™ nel 2030.
    Nel 2020, il contenuto di clinker nel cemento grigio era dell’82% Nel gennaio 2021, Cementir ha iniziato la distribuzione di FUTURECEM™.  
    SDG ONU 13 Ridurre il contenuto di clinker del cemento bianco all’80% Le esigenze di coerenza cromatica nel cemento bianco sono molto più elevate rispetto a quello grigio, perché non sono accettabili variazioni delle sfumature di bianco o superfici colorate. I minerali alternativi influiscono sul colore e per questo motivo il loro utilizzo è significativamente limitato nella produzione di cemento bianco.   Nel 2020, il rapporto clinker/cemento del cemento bianco era dell’82%.
    SDG ONU 12 Teleriscaldamento in Danimarca   Nella città danese di Aalborg, il nostro impianto di produzione recupera energia per fornire teleriscaldamento a oltre 36.000 famiglie, che saliranno a 50.000 nel prossimo futuro, arrivando a coprire circa metà della sua popolazione urbana. Nel 2020, l’impianto di Aalborg ha erogato 1,8 milioni di GJ di energia termica alla comunità locale.
    Nel piano industriale 2021-2023, abbiamo incluso il progetto di espansione del sistema di recupero del calore.
    SDG ONU 12 Tutte le società operative devono essere dotate di un sistema di gestione ambientale certificato (ISO 14001)   Cementir si è impegnata affinché tutte le aziende attive nella produzione di cemento e calcestruzzo operino con un sistema di gestione ambientale certificato (ISO 14001), entro il 2025. Nel 2020, 8 cementifici (pari al 93% della produzione totale di cemento), 3 società di calcestruzzo (che rappresentano il 25% della produzione totale di RMC) e 3 società di gestione dei rifiuti (che rappresentano il 100% dei rifiuti gestiti dal gruppo) hanno adottato un sistema di gestione certificato ISO 14001.
    SDG ONU 7 Tutti i cementifici devono essere dotati di un sistema di gestione energetica certificato (ISO 50001) Cementir si è impegnata a far funzionare tutti i cementifici con un sistema di gestione dell'energia certificato (ISO 50001) entro il 2025. Nel 2020, 7 cementifici, che rappresentano il 76% della produzione totale di cemento, hanno adottato la certificazione ISO 50001 per i sistemi di gestione energetica.
    SDG ONU 6 Riutilizzo dell’acqua nella produzione Il Gruppo Cementir ambisce a riutilizzare l’acqua nella produzione riciclando le acque di processo e raccogliendo le acque dilavanti da aree selezionate. Nel 2020, il 40% dell’acqua consumata per la produzione di cemento è stata riutilizzata.
    SDG ONU 17 Supporto alla Danimarca nel raggiungimento di una riduzione del 70% dei gas serra entro il 2030 Attraverso Aalborg Portland il Gruppo è coinvolto nel più ambizioso progetto di riduzione delle CO2 sponsorizzato da un governo. L’Amministratore Delegato di Aalborg Portland è alla guida del gruppo tecnico che fornirà al governo danese la previsione tecnica di tutte le riduzioni di CO2 raggiungibili dall’industria ad alta intensità energetica danese e definirà i prerequisiti (politiche, ricerca, innovazione, sussidi, ecc.) per conseguirle. Nel 2020, Aalborg Portland si è impegnata a raggiungere un obiettivo di riduzione della CO2 del 30% entro il 2030 (un risparmio annuale di 660.000 tonnellate di CO2 nel 2030 rispetto alle emissioni attuali).
    Nell’ambito di questa strategia, Aalborg Portland ha stipulato un accordo con la società statale di distribuzione del gas, Evida, per collegare l'impianto alla rete di distribuzione del gas il 1° aprile 2022. Il gas naturale ha un'impronta di carbonio inferiore del 40% e garantirà una riduzione carbonica stimata di 240.000 tonnellate entro il 2030.
  • Persone
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2020

    SDG ONU 4

    Gestione dei talenti Le posizioni chiave sono occupate internamente da candidati di prim’ordine in tutto il mondo. Nel 2020, il 30% delle posizioni chiave nuove/vacanti è stato occupato tramite reclutamento interno.

    SDG ONU 5

    Promozione della diversità Il Gruppo Cementir si impegna a promuovere la diversità dell’organico. Ci concentriamo sullo sviluppo della carriera delle nostre dipendenti donne all'interno del Gruppo; nel 2020, il 17% dei partecipanti coinvolti nel Group Talent Programme è composto da donne.
    SDG ONU 3 Coinvolgimento del personale Aumentare il coinvolgimento del personale in tutto il Gruppo, ascoltandone le richieste e attuando i piani di miglioramento. Nel 2019, viene condotta l’indagine “Your Voice” per valutare l'impegno del personale in tutto il gruppo. Tasso di partecipazione dell’83% a livello di Gruppo. A seguito dell’indagine, piani d'azione a livello globale, regionale e di unità operativa sono stati definiti e approvati dal Global Senior Management Team, per essere eseguiti nel 2020-2021.
    SDG ONU 10 Sensibilizzazione sui diritti umani Promuovere la sensibilità, la consapevolezza e la formazione in materia di diritti umani in tutto il Gruppo.   Nel 2020 abbiamo progettato e lanciato un corso di formazione online incentrato principalmente sui principi descritti nella Human Rights Policy e ulteriormente dettagliati nelle procedure locali. La prima tranche di formazione erogata in lingua inglese ha coinvolto il 36% dei dipendenti. Non appena sarà disponibile la traduzione nelle lingue locali, la partecipazione sarà estesa al resto del personale.

    SDG ONU 3

    SDG 8

    Zero incidenti Iniziativa di formazione a livello di Gruppo in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Analisi delle cause degli incidenti e dei “mancati” incidenti e attuazione di misure preventive adeguate. Nessun decesso e nessun infortunio con gravi conseguenze tra i dipendenti del Gruppo durante il 2020.
    SDG 8 Tutti i cementifici devono essere dotati di un sistema di salute e sicurezza certificato (ISO 45001)  Il Gruppo prevede di certificare tutti gli impianti di cemento entro il 2022. Nel corso del 2020, tutti gli impianti di cemento certificati hanno completato l’iter di migrazione allo standard ISO 45001, riscontrando la piena rispondenza ai requisiti della norma. Alla fine del 2020, il 73% dei cementifici era certificato ISO 45001.
    SDG ONU 4 Formazione di qualità per i dipendenti Nel 2018 il Gruppo ha lanciato la Cementir Academy, un hub di formazione che ha lo scopo di sviluppare e accrescere le competenze tecniche, comportamentali e manageriali di tutti i nostri dipendenti. Nel 2020 sono state erogate più di 35.000 ore di formazione, in media circa 11,7 ore per ogni membro del personale.
    SDG ONU 13 Correlazione tra la remunerazione del dipendente e gli obiettivi di sostenibilità Gli obiettivi di sostenibilità definiti dal Gruppo sono inclusi nel piano di incentivi (retribuzione variabile) adottato da Cementir. Il piano di incentivi monetari è collegato al sistema di incentivi a breve termine del Gruppo (Short Term Incentive - STI). Il sistema STI si fonda sugli obiettivi finanziari e di sostenibilità (non finanziari) del Gruppo e/o delle controllate e include obiettivi definiti in base agli indicatori legati alla performance aziendale e ai ruoli direzionali serviti all’interno della Società. Il raggiungimento di tali obiettivi determina l’erogazione di incentivi monetari per i dirigenti e manager coinvolti.
    SDG ONU 5 Consiglio di Amministrazione composto almeno al 30% da donne Attuazione di una specifica politica di Gruppo sulla diversità. Il 33% dei membri del Consiglio di Amministrazione a livello della capogruppo sono donne.
  • Comunità locale
    SDGs ONU Obiettivo 2030 Descrizione dettagliata Risultati 2020

    SDG ONU 13

    Comunicazione trasparente con gli stakeholder Nel 2020 Cementir ha presentato il Questionario sul cambiamento climatico di CDP e ottenuto l'assurance da parte del revisore esterno. Nel 2020, Cementir ha ottenuto un rating “B” dal Carbon Disclosure Project (CDP).
    Bilancio di Sostenibilità certificato dai revisori esterni.

    SDG ONU 4

    Formazione di qualità per la comunità locale In Turchia il Gruppo sostiene la Çimentaş Education and Health Foundation. Fin dalla sua nascita, la Fondazione ha messo a disposizione degli studenti delle scuole superiori e degli universitari oltre 500 borse di studio. Grazie al supporto finanziario della Fondazione è stata fondata l’Işıkkent High School. L’Işıkkent High School fornisce istruzione a tutti i livelli, dalle scuole per l’infanzia alle scuole superiori.
    SDG ONU 10 Implementazione di sistemi di monitoraggio volti a eliminare i rischi legati al mancato rispetto dei diritti umani in tutto il Gruppo Una checklist di auto-valutazione sui diritti umani basata sul Codice Etico di Cementir, sulla dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite, sulle convenzioni dell’ILO e sull’UK Slavery Act è stata elaborata e inclusa nell’ambito del processo di Internal Audit. Nei prossimi tre anni tale checklist verrà applicata a tutte le principali società di Cementir. Nel 2020, la checklist di autovalutazione dei diritti umani è stata condotta dalle principali società del Gruppo e rivista dalla divisione Internal Audit, con una copertura del 79% della forza lavoro di Cementir nel mondo, coinvolgendo i seguenti paesi: Francia, Belgio, Danimarca, Norvegia, Turchia, Stati Uniti, Cina, Malesia, Italia e Polonia.
Ultimo aggiornamento: 18/10/2021 | 16:10