One Group. Concretely safe.
La sicurezza sul lavoro è un valore fondante della cultura di sostenibilità di Cementir, così come la tutela della salute dei lavoratori.

La sicurezza inizia dai lavoratori e ritorna agli stessi come obiettivo finale delle azioni che mettiamo in atto per la mitigazione e la gestione complessiva dei rischi. Le fasi del processo vengono pianificate e realizzate attraverso il coinvolgimento e la partecipazione proprio dei lavoratori. La consapevolezza, come attitudine personale, è uno dei fattori chiave nella prevenzione degli infortuni.

Le regole d'oro del nostro Gruppo

Con varie sedi nel mondo e diverse acquisizioni negli anni, abbiamo deciso di implementare regole e linee guida valide per tutti, per standardizzare i comportamenti, condividere le best practice in materia di salute e sicurezza e creare una cultura di Gruppo basata su principi comuni.
Nel 2020 abbiamo quindi lavorato alla definizione delle Regole d’oro, i principi guida operativi del Gruppo in materia di salute e sicurezza sul lavoro che abbiamo emesso all’inizio del 2021 proprio con lo scopo di prevenire gli incidenti e quindi proteggere le persone sul posto di lavoro.

Le Regole d’Oro, che possono essere integrate da specifici requisiti a livello locale, costituiscono di fatto un prerequisito per sviluppare una cultura proattiva e responsabile in materia di sicurezza, dove vale il principio “ognuno protegge tutti”.

Leggi il Bilancio di sostenibilità

Golden rules

Golden rules

Lo Standard ISO 45001

L’implementazione e il mantenimento di sistemi gestionali effettivi ai fini della prevenzione degli incidenti è uno degli obiettivi chiave a livello di Gruppo. Nel corso del 2020, tutti gli impianti di produzione di cemento certificati hanno completato l’iter di migrazione allo standard ISO 45001.
A fine 2021, i cementifici certificati costituiscono il 73% del totale, Il Gruppo prevede di certificare tutti gli impianti di produzione di cemento entro il 2022.

Cementifici certificati ISO 45001
Certificazione dei sistemi di gestione H&S

2

n.

Cementifici su 11

2

%

nel 2021

2

%

nel 2022

La prevenzione degli infortuni

Lavoriamo costantemente per prevenire gli infortuni.

  • Ogni impianto/area di lavoro è sottoposto a controlli periodici volti ad evidenziare e correggere eventuali fattori di rischio definendo i piani correttivi riguardo le soluzioni tecniche e gestionali oltre che gli eventuali aggiornamenti delle modalità operative e comportamentali. Le azioni e i risultati sono oggetto di approfondimento in occasione delle riunioni periodiche sulla sicurezza.
  • La manutenzione programmata dei singoli impianti viene coordinata in modo da mantenerne costante nel tempo la sicurezza e l’affidabilità.
  • Gli investimenti e le spese in dispositivi di sicurezza (sia individuali che di stabilimento) hanno come obiettivo di mantenere un elevato livello tecnologico e di prevenzione.
  • La formazione tecnico-specialistica e comportamentale viene realizzata in aula e attraverso l’affiancamento sul lavoro. Le necessarie competenze tecniche per l’utilizzo in sicurezza dei macchinari vengono integrate da campagne di informazione e coinvolgimento per la responsabilizzazione di tutti i dipendenti a tutti i livelli.
  • I Piani periodici di miglioramento e prevenzione vengono definiti e implementati in coerenza con la valutazione dei rischi e con il principio del miglioramento continuo, fulcro dei sistemi gestionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nel processo sono coinvolti anche gli appaltatori in situ. Specifici indicatori vengono monitorati per valutare le performance e verificare lo stato e la bontà degli interventi pianificati.
  • Le Verifiche periodiche effettuate dalla funzione Internal Audit di Gruppo forniscono una misura dell’effettività gestionale raggiunta e del rispetto dei requisiti normativi locali e degli indirizzi di Gruppo in materia.

 

Guarda il video dedicato alla filosofia "One Group"

Infortuni sul lavoro

Nel 2021 non si è verificato nessun infortunio mortale o ad alta incidenza registrabile per persone direttamente impiegate dal Gruppo, mentre gli appaltatori hanno registrato tre infortuni mortali: il primo nello stabilimento RMC in Turchia è stato dovuto a una scossa elettrica per contatto con un cavo ad alta tensione durante un'operazione condotta in modo non sicuro; il secondo riguarda l'area portuale dello stabilimento in Danimarca, dovuto al crollo della tramoggia per sovraccarico; il terzo si è verificato presso l'area aggregati in Turchia, all'interno del cementificio, dove un lavoratore non autorizzato, per ragioni ignote, è entrato sotto il nastro trasportatore. Tutti gli eventi sono stati analizzati e sono state pianificate ed attuate le azioni correttive, anche in collaborazione con gli appaltatori.

I tassi di frequenza e gravità degli infortuni con perdita di ore lavorate per i dipendenti sono migliorati dell'11% e del 33% rispetto ai valori medi degli ultimi tre anni. Questo miglioramento conferma l'efficacia della procedura intrapresa. Un analogo andamento degli infortuni con perdita di ore lavorate si è registrato per gli appaltatori.

Dipendenti 2021 2020 2019
LTI FR (Indice di frequenza di infortuni con perdita di ore lavorate)
[infortuni con giorni lavorativi di assenza/ore lavorate] x 106
9,9 11,0 10,4
LTI SR (Indice di gravità di infortuni con perdita di ore lavorate)
[giorni lavorativi di assenza/ore lavorate] x 103
0,14 0,16 0,27
Ultimo aggiornamento: 26/04/2022 | 16:04