FutureCem

Il nuovo cemento sostenibile costituisce la base dell'ambizioso edificio sostenibile di NREP, UN17 Village

L'inizio dell'ambizioso edificio sostenibile UN17 Village di NREP a Ørestad, Copenaghen, segna anche l'inizio dell'uso di un tipo di cemento completamente nuovo e sostenibile nel settore delle costruzioni danese. La prima struttura in calcestruzzo, che costituisce il muro di contenimento contro il lago, sarà realizzata con il nuovo tipo di cemento FUTURECEM a ridotte emissioni di CO2, sviluppato dalla controllata del Gruppo Cementir, Aalborg Portland. In base al progetto FUTURECEM sarà utilizzato anche su larga scala in tutta la costruzione.

UN17 Village, all'estremità meridionale del distretto di Ørestad a Copenaghen, ha l'ambizione di stabilire nuovi standard nell'edilizia sostenibile sin dall'inizio. Già nella primissima fase della costruzione, ovvero il muro di contenimento che fa da sbarramento al vicino lago, si è imposta una notevole impronta sostenibile. È costruito con il nuovo tipo di cemento di Aalborg Portland, FUTURECEM, che viene prodotto con una riduzione di CO2 del 30% e che viene utilizzato qui per la prima volta su larga scala. Unicon, anch'essa parte del Gruppo Cementir, fornisce il calcestruzzo a base FUTURECEM per questa parte del progetto.

Dietro il progetto UN17 Village c’è uno dei costruttori e investitori immobiliari più innovativi della regione nordica, NREP, e il direttore dello sviluppo del progetto Jesper Kyhl Gudmann sottolinea che è fondamentale per NREP che l'edificio fornisca significative riduzioni di CO2 rispetto agli edifici ordinari, specialmente nella selezione dei materiali e durante la costruzione.

- In un moderno edificio multipiano come UN17 Village, non dobbiamo utilizzare cemento, e quindi siamo lieti che Aalborg Portland abbia accettato la sfida e stia lavorando seriamente per sviluppare cemento ecologico per le strutture in calcestruzzo, e che Unicon e Ambercon come fornitori di calcestruzzo abbiano scelto di utilizzare il nuovo cemento nelle loro consegne di calcestruzzo. È ovvio per noi testare il nuovo tipo di cemento e calcestruzzo dall'inizio prima di proseguire con i lavori più grandi come le fondamenta stesse e parti dei muri, ha aggiunto.

In linea con l'ambiziosa roadmap di sostenibilità in Cementir Group, Unicon sta investendo nel nuovo tipo di cemento ed è lieta di poter offrire calcestruzzo più sostenibile.

- Siamo lieti che NREP sia un pioniere, dandoci l'opportunità - per la prima volta su larga scala in Danimarca - di poter utilizzare il nostro calcestruzzo più verde per una costruzione ambiziosa come UN17. In questo progetto abbiamo sperimentato come il cemento non solo sia più sostenibile, ma anche che sia idoneo per la lavorazione e il pompaggio mantenendo inalterata la qualità, afferma il direttore Jan Søndergaard Hansen.

Michele Di Marino, Direttore Vendite, Marketing e Sviluppo Commerciale di Cementir Holding vede il progetto come un passo importante.
- La sostenibilità è uno dei flussi strategici di attività del Gruppo nei prossimi anni per puntare alla riduzione delle emissioni di CO2 del gruppo per tonnellata fino al 35% per il cemento bianco e 30% per il cemento grigio entro il 2030, rispetto al benchmark del 1990. Questo progetto è quindi una pietra miliare chiave per il nostro Gruppo e una conferma che il nostro portafoglio di prodotti/soluzioni a basse emissioni di carbonio sta iniziando a essere visto come un supporto guidato dal valore per il viaggio dei nostri clienti verso la loro transizione verde e fornendogli un vantaggio competitivo", ha evidenziato.

Anche l'appaltatore CG Jensen è felice di poter iniziare a utilizzare il nuovo calcestruzzo più sostenibile.

- Abbiamo l'ambizione di diventare neutrali dal punto di vista climatico già nel 2029. Pertanto, accogliamo con favore tutte le nuove tecnologie, inclusa FUTURECEM, che può aiutare a ridurre l'impatto di CO2, afferma Morten Andersen, responsabile della divisione in CG Jensen.

NREP ha sviluppato UN17 Village insieme a Lendager, Årstidernes arkitekter, MOE e SLA per NREP, e quando sarà completato nel 2024, sarà conosciuto come il primo progetto abitativo al mondo che integra tutti i 17 obiettivi mondiali delle Nazioni Unite nello stesso edificio.

La sostenibilità è assolutamente fondamentale per la costruzione e, oltre alla ricerca di calcestruzzo rispettoso del clima, si lavorerà su soluzioni sostenibili in tutte le parti della costruzione, dal rivestimento delle facciate all'isolamento, ai materiali interni negli oltre 500 appartamenti. Anche l'ambiente - biodiversità, uso dell'acqua e consumo di energia - sarà segnato da NREP che insegue nuove strade nell'edilizia sostenibile e rispettosa del clima.